Mostra Personale a Lerici, Palazzo Comunale dal 4 al 18 luglio 2018

Nel ringraziare Angelo Tonelli, presidente dell'Associazione Culturale Arthena, per avermi accolta nell'ambito della rassegna MythosLogos e l'Amministrazione Comunale di Lerici per avermi ospitata presso la propria sede, pubblico, per quanti non hanno potuto partecipare, una panoramica dell'allestimento della mostra ed immagini relative ad alcuni momenti dell'inaugurazione, ringraziando nel contempo tutti coloro che sono intervenuti.

 

 

Angelo Tonelli, direttore artistico della rassegna MythosLogos, mentre mi presenta e introduce il mio lavoro ponendo l'accento sul titolo della mostra Noetiche Visioni, in riferimento al Noũs, inteso come intelletto intuitivo, prossimo al Principio, generante per lampeggiamento immagini-pensieri che si riverberano, con gesto creativo, attraverso psychè , nel mondo fenomenico...

 

 

 

Un curioso momento in cui annuncio e poi azzardo una piccola performance, che mi vede impegnata a presentare i dipinti legati alla Grecia classica attraverso la recitazione di …

 

...alcuni frammenti di Eraclito e le parole del Coro nell'Agamennone di Eschilo cui è seguita, muovendo da Petronio, una personale riflessione inerente la figura tristemente enigmatica della Sibilla Cumana, da me rappresentata dentro l'ampolla in atteggiamento sorprendentemente reattivo e agguerrito.

 

Successivamente Angelo Tonelli ha recitato liriche sue, di Maria Poliduri e Kostas Kariotakis, i cui versi ispiratori rivivono all'interno di alcuni dipinti esposti. 

 

Da sinistra:

Le trame variopinte della physis da Scintillano dal mare sempre calmo di Angelo Tonelli

Lo specchio riflette tre fiori bianchi da Canzone della Dea Bianca di Angelo Tonelli

Prendi la mirra del dolore e vieni da Prendi i doni... di Kostas Kariotakis

 

 

 

Da sinistra:

Con l'anima sul ciglio da Perchè mi hai amata di Maria Poliduri

La morsa di metallo dell'ananke da Scintillano dal mare sempre calmo di Angelo Tonelli

Persiane stillano dolore da Notte di Kostas Kariotakis

 

 

Da sinistra:

La Sibilla nell'ampolla da Satyricon di Petronio

La grazia violenta dei divini da Agamennone di Eschilo

 

 

Da sinistra:

Di un fanciullo è il regno da un frammento di Eraclito

Le anime annusano verso l'Ade frammento di Eraclito

Metamorfosi del fuoco, sintesi di un frammento di Eraclito

 

 

 

 

 

Alcuni tra i più originali commenti lasciati dai visitatori

La grazia violenta dei divini spalanca l'anima al fruitore all'infinito Oltre … ( Donata )

Gesto e leggerezza... ottima sintesi ( Carlo )

W la Grecia che non finisce mai di ispirare l'arte in tutte le sue forme ( Riccardo )

Grazie per questo momento di spiritualità ( Luisa )

Di certo l'invidia non è un “sentimanto” da coltivare, ma mi è naturale e ricorsiva quando vedo ( e ammiro ) OPERE ( Francesca )

L'artista sa esprimere concetti e pensieri profondi con tocco leggero ed elegante! E' una gioia guardarli! ( Donatella e Gino )

( omissis ) La Sibilla è riuscita a farmi correre un brivido... Grazie ( Dina e Sergio )

Mi è piaciuta, ho scelto la metamorfosi del fuoco come origine della vita che mi fa pensare ( Felice )

C'è molta spiritualità in queste belle opere... ( Milena )

L'anima "vibra" di fronte ai tuoi quadri ... Grazie!  ( Giulia )

Prendi la mirra del dolore e vieni … ed io si, vengo e verrò ancora, mi ritrovo e mi ritroverò nell'immagine delicata ma forte e piena di speranza... si, vengo a darti il mio dolore per essere così sollevata, compresa e rincuorata. Il tempo è sempre troppo poco. Il grazie è molto   ( Giovanna )